STATISTICHE SULLE DICHIARAZIONI FISCALI
DEFINIZIONE DELLE VARIABILI IRES
ANNO D'IMPOSTA 2013


Indice:
  1. Società di capitali*
  2. Enti non commerciali

A cura di
Direzione Studi e Ricerche Economico-Fiscali
Ufficio di Statistica
* in allestimento (pubblicazione prevista per il 18 gennaio 2016)

IRES

Enti non commerciali


Di seguito è riportata la definizione e la modalità di calcolo delle singole variabili contenute nelle tabelle disponibili attraverso la navigazione dinamica.

Acconti versati


Somme versate a titolo di acconto Ires, comprensive anche dell'importo compensato tramite l'utilizzo dei crediti trasferiti da altre società del gruppo. RN33 col6

Altri redditi e rimborso di oneri dedotti in precedenti esercizi


Comprende il reddito di allevamento e di produzione di vegetali eccedente i limiti dell'art. 32 del Tuir e le attività agricole connesse (quadro RD), il reddito (o perdita) derivante dall'esercizio di arti e professioni (quadro RE), il reddito (o perdita) di partecipazione in società di persone (quadro RH), i redditi diversi indicati nel quadro RL e i redditi derivanti dalla cessione di partecipazioni (quadro RT, sez. III e IV) e le imposte che sono state dedotte dal reddito complessivo nei precedenti esercizi e di cui sia stato conseguito lo sgravio o la restituzione e degli altri oneri dedotti dal reddito complessivo e successivamente rimborsati (a condizione che non siano già compresi nei quadri RC, RF e RG). RN4 + RN5 + RN8 + RN10 + RN11 + RN12

Crediti d'imposta


Somma dei crediti di imposta sui fondi comuni di investimento, del credito per le imposte pagate all'estero e degli altri crediti d'imposta (es. crediti d'imposta per immobili colpiti dal sisma d'Abruzzo). RN23+RN24+RN25 col.2

Differenza a favore del contribuente


Differenza a favore del contribuente calcolata sottraendo all'imposta netta la somma dei crediti e delle ritenute. RN28<0

Eccedenza d'imposta da precedente dichiarazione


Credito Ires risultante dalla precedente dichiarazione non chiesto a rimborso che - al netto degli importi già utilizzati in compensazione sul Mod. F24 e dell'eccedenza imputata nel quadro PN - viene computato in diminuzione dell'imposta. RN30

Imposta netta Ires


Si ottiene sottraendo all'imposta relativa al reddito imponibile le detrazioni: - il 19 % degli oneri detraibili dichiarati nel quadro RS; - il 55% o 65% (per spese sostenute dal 6 giugno 2013) delle spese di riqualificazione energetica; - donazioni all'ente ospedaliero "Ospedale Galliera" di Genova; - detrazione del 65% delle spese per interventi su edifici ricadenti in zone sismiche; - 25% degli investimenti in start-up a vocazione sociale e 19% per start-up innovative. L'aliquota d'imposta da applicare è del 27,5% o aliquote ridotte previste da specifiche normative. Ad esempio l'aliquota è ridotta del 50% nei confronti di: a) enti istituti di assistenza sociale, società di mutuo soccorso, enti ospedalieri, enti di assistenza e beneficenza; b) istituti di istruzione e istituti di studio e sperimentazione di interesse generale che non hanno fine di lucro, corpi scientifici, accademie, fondazioni e associazioni storiche, letterarie, scientifiche, di esperienze e ricerche aventi scopi esclusivamente culturali; c) enti il cui fine è equiparato per legge ai fini di beneficenza o di istruzione; d) Istituti autonomi per le case popolari, comunque denominati, e loro consorzi. RN21 col2

IRES a credito


Imposta a credito che emerge quando l'imposta netta è inferiore all'importo dei crediti d'imposta, delle ritenute, degli acconti e delle eccedenze Ires degli anni precedenti. RN35

IRES a debito


Imposta a debito - da versare a titolo di saldo - che emerge quando l'imposta netta eccede l'importo dei crediti d'imposta, delle ritenute, degli acconti e delle eccedenze Ires degli anni precedenti. RN34 col3

Ires dovuta


Imposta a debito liquidata nella dichiarazione dei redditi. Viene calcolata sottraendo all'imposta netta la somma dei crediti e delle ritenute. RN28>0

Reddito (o perdita) di impresa in contabilità semplificata e regimi forfetari


Reddito (o perdita) d'impresa in contabilità semplificata calcolato sottraendo ai componenti positivi quelli negativi, le erogazioni liberali deducibili e le perdite di impresa in contabilità ordinaria utilizzate in compensazione del reddito. Tra i componenti negativi è compresa l'ammontare dell'Irap relativa alla quota imponibile delle spese per il personale dipendente e assimilato al netto delle deduzioni spettanti ai sensi dell'art. 11 del D.L. n. 446 del 1997. Comprende anche i soggetti che determinano il reddito forfetariamente applicando all'ammontare dei ricavi conseguiti il coefficiente di redditività corrispondente alla tipologia di attività svolta e all'ammontare dei componenti positivi. Non comprende il reddito conseguito dal Trust ed imputato ai beneficiari. RN7

Reddito complessivo


Reddito complessivo risultante dalla somma algebrica di tutti i redditi o perdite dichiarati. RN13 col6

Reddito complessivo - continuità d'anno


Reddito complessivo risultante dalla somma algebrica di tutti i redditi o perdite dichiarati. Tale grandezza si riferisce solo ai soggetti che non iniziano né cessano l'attività nell'anno d'imposta di riferimento. RN13 col6 (periodo imposta=365 gg.)

Reddito dei fabbricati


Somma dei redditi derivanti dai fabbricati posseduti. Per ciascun immobile il reddito è determinato in base alla rendita catastale o al canone di locazione rapportati al periodo e alla quota di possesso. RN2

Reddito dei terreni


Somma dei redditi dominicali, che derivano dal semplice possesso dei terreni e dei redditi agrari, che sono connessi alla produttività dei terreni. Per ciascun terreno dichiarato il reddito è determinato sulla base del valore catastale rapportato al periodo e alla quota di possesso nell'arco dell'anno. Per disposizione di legge i redditi catastali dominicali sono rivalutati dell'80 per cento e i redditi agrari del 70 per cento. Per gli anni 2013, 2014 e 2015 il reddito è ulteriormente rivalutato del 15% o del 5% se posseduti da coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali (IAP) RN1

Reddito di capitale


Somma di tutti i proventi che derivano dall'impiego di capitale, quali gli interessi, i frutti delle obbligazioni e titoli similari. Non comprende i redditi di capitale imputati da Trust e quelli soggetti ad imposta sostitutiva. RN9

Reddito di impresa enti a contabilità pubblica


Reddito d'impresa degli enti non commerciali soggetti alle disposizioni in materia di contabilità pubblica. E' ottenuto sottraendo dai ricavi e proventi le spese specificamente riferibili all'attività commerciale, nonché quelle promiscue in proporzione al rapporto tra i ricavi e proventi che concorrono a formare il reddito d'impresa e l'ammontare complessivo di tutti i ricavi e proventi. RN3

Reddito di impresa in contabilità ordinaria


Reddito d'impresa in contabilità ordinaria, rilevante ai fini fiscali, maturato nell'esercizio. Viene determinato apportando al risultato del conto economico le variazioni in aumento e in diminuzione previste dalla normativa tributaria e sottraendo le erogazioni liberali e le eventuali perdite di impresa in contabilità ordinaria utilizzate in compensazione. Tra le variazioni in diminuzione è compresa l'ammontare dell'Irap relativa alla quota imponibile delle spese per il personale dipendente e assimilato al netto delle deduzioni spettanti ai sensi dell'art. 11 del D.L. n. 446 del 1997. Non comprende il reddito conseguito dal Trust ed imputato ai beneficiari. RN6

Reddito imponibile


Base imponibile Ires degli enti non commerciali. Si ottiene aggiungendo al totale dei redditi dichiarati il credito d'imposta sui proventi percepiti in rapporto alla partecipazione a fondi comuni d'investimento e sottraendo l'ammontare degli oneri deducibili sostenuti nel periodo d'imposta (quadro RS). RN16

Ritenute d'acconto


Ritenute d'acconto subite dall'ente non commerciale e utilizzate, in sede di dichiarazione dei redditi, in diminuzione dell'imposta netta dovuta. RN26 col2