Il dipartimento

I dati di questa sezione fanno parte del Programma Statistico Nazionale
Logo Sistan

Vetrina

Dichiarazioni fiscali

Le statistiche sulle dichiarazioni fiscali sono ordinate per imposta, modello di dichiarazione, tipologia di contribuente e tematica. La fruibilità delle statistiche fiscali è resa possibile dalla modalità di navigazione dinamica che consente all'utente di scegliere la classificazione dei dati statistici e la visualizzazione dei relativi report. All'interno della pagina dedicata alle dichiarazioni, trovano spazio le novità normative e le analisi dei dati sui principali valori contenuti nelle tabelle. È presente una funzionalità che permette la selezione personalizzata delle variabili di analisi da visualizzare nel report e sono disponibili inoltre grafici dinamici che consentono di selezionare le variabili, la tipologia di rappresentazione e la statistica di interesse. La stampa dei grafici è possibile a partire dalla versione Explorer 9 del browser.
Sono anche disponibili le annualità precedenti dall’anno di imposta 2003 al 2007 con il vecchio formato.

È presente, dall'anno di imposta 2010, una nuova linea di interrogazione dei dati relativa a tutte le imprese, che consente di avere una visione completa del mondo imprenditoriale indipendentemente dalla forma giuridica (società di capitali, società di persone e ditte individuali).

A partire dall'anno d'imposta 2011 è disponibile un'analisi della distribuzione del reddito complessivo Irpef per ventili e vengono pubblicate le quote di Irpef netta attribuibile alle principali categorie di reddito, ottenute applicando una metodologia che tiene conto della struttura dell'Irpef.

Il calendario di pubblicazione delle statistiche è disponibile alla pagina "dati e statistiche fiscali". Le statistiche sulle dichiarazioni Ires ed Irap sono diffuse con un maggiore intervallo di tempo rispetto alle altre statistiche poichè molte società di capitali (in alcuni casi di grandi dimensioni) hanno un esercizio finanziario non coincidente con l'anno solare, con conseguente slittamento dei termini di presentazione delle dichiarazioni.

A partire dall'anno di imposta 2012 è disponibile un nuovo dataset, scaricabile ed elaborabile, relativo ai redditi ed alle principali variabili Irpef su base comunale.

Il Dipartimento si impegna a garantire la completezza e la correttezza delle informazioni pubblicate, tuttavia i dati sono soggetti a revisione e possono non essere esaustivi o esenti da errori statistici di varia natura.


Navigazione dinamica per anno di imposta:

 
 
 

Open Data

Il Dipartimento delle Finanze diffonde e promuove i dati statistici sulle dichiarazioni fiscali in formato aperto, in accordo con il Codice dell’Amministrazione Digitale e le linee guida indicate dall’Agenzia per l’Italia digitale (documento pdf). Le distribuzioni statistiche sono esportabili in pdf, Excel, csv e nel formato a 5 stelle (link esterno) RDF, contenente metadati che contestualizzano i dati (linked open data). Al fine di agevolare la consultazione ed il riuso, è stata predisposta una raccolta dei dati dell’ultima annualità disponibile, organizzata tramite filtri di ricerca dinamici, il catalogo degli Open Data delle Dichiarazioni. La dicitura da utilizzare nella citazione della fonte dei dati è "MEF - Dipartimento delle Finanze". Il Dipartimento rende inoltre disponibile un file contenente i principali dati fiscali di tutti i comuni.

L’export dei dati comunali è possibile nei formati CSV e RDF e sono presenti i valori missing al fine di evitare rischi di identificabilità dei soggetti, nel rispetto della vigente normativa per la tutela della privacy. Per una corretta interpretazione delle informazioni, nelle pagine dedicate alle dichiarazioni fiscali sono disponibili le analisi dei dati e le novità normative sui principali valori contenuti nelle statistiche. I dati sono aperti con licenza d’uso Creative Commons 3.0 e diffusi mediante l’uso delle attuali tecnologie digitali e dei più diffusi standard del Web: le pagine web sono accessibili e validate secondo le indicazioni del World Wide Web Consortium (W3C). Con Dati aperti, comunemente chiamati con il termine inglese Open Data anche nel contesto italiano, si fa riferimento ad una filosofia, che è al tempo stesso una pratica, che implica l’accessibilità a tutti di alcune tipologie di dati senza restrizioni di copyright, brevetti o altre forme di controllo che ne limitino la riproduzione.

 

 

Altre statistiche

 
ANNI DI EROGAZIONE
DAL 2008 AL 2017
ANNI DI IMPOSTA
DAL 2013 AL 2016
ANNI DI IMPOSTA
DAL 2007 AL 2015
ANNI DI IMPOSTA
DAL 2000 AL 2016
 

Approfondimenti

I documenti resi disponibili nella presente sezione perseguono l'obiettivo di valorizzare il patrimonio informativo derivante dalle statistiche fiscali e consistono in pubblicazioni non periodiche di MONOGRAFIE